Vellutata di zucca di Stregappalla

Chi mi conosce bene sa che io sono una maniaca delle scorte. Alla fine dell’estate niente mi fa stare meglio del preparare, come uno scoiattolo grassoccio e diligente, tutto quello che ci potrà servire nei mesi di freddo (che però, quest’anno, non è mai arrivato).

La provvidenza, manifestatasi nei panni della zia di Orco, ci ha fatto arrivare una bellissima zucca di circa 4 kg che io, con pazienza e amore, ho tagliato a cubetti e riposto nel congelatore in dosi già pesate di 400 gr ciascuna… sarò precisina??? 🙂

Tutto questo per dire che ci piace la vellutata di zucca. E che io la faccio in una maniera davvero velocissima e semplicissima!

Ingredienti (per due porzioni):

  • 400 gr di zucca gialla a cubetti
  • 150 ml di acqua
  • 1 cucchiaio  dado vegetale homemade (per la ricetta clicca qui)
  • sale q.b.
  • noce moscata
  • un rametto di rosmarino fresco

zucca gialla

Metti in una pentola la zucca, l’acqua, il dado vegetale e il sale (senza esagerare, meglio semmai aggiungere dopo!). Copri e fai andare a fuoco vivace per circa 10 minuti, dovrebbero bastare per far ammorbidire bene la zucca.

A questo punto spegni il fuoco, e con un mixer ad immersione trita tutto fino a che la zucca non sarà diventata cremosa (se non hai il mixer ad immersione, trasferisci tutto nel frullatore).

Accendi nuovamente il fuoco, aggiungendo una spruzzata di noce moscata (con parsimonia, altrimenti prenderà un retrogusto amaro), e cuoci fino ad aver raggiunto il livello di consistenza desiderato.

Servi decorando con un rametto di rosmarino, che aggiungerà anche un tocco di gusto sfizioso!

Se hai la zucca già tagliata, davvero ti basteranno 15 minuti per portare in tavola questa vellutata sana e gustosa!

#tipdistregappalla: Se proprio vuoi esagerare, aggiungi un filo d’olio e pane tostato a cubetti 😉

Ti è piaciuta la ricetta? Provala e mandami le foto via mail o sulla mia pagina Facebook!

A presto

Stregappalla

vellutata-zucca

 

 

 

Annunci

Biscotti rustici al mais | I “Pannocchielli” di Stregappalla

Lo confesso, ogni volta in cui faccio visita al mulino del paesello in cui abitiamo Orco ed io, mi faccio sempre prendere la mano. Così l’ultima volta, oltre alla mia solita scorta di farina ‘1’, ho aggiunto un bel po’ di farina di mais che il mugnaio aveva macinato proprio fresca fresca… come dire di no? E poi avevo in mente di organizzare una bella polentata della domenica… bene, siamo a gennaio, e ancora il bel sacco colmo di oro commestibile giaceva intonso nella dispensa. Al che mi son detta: “Perché non sperimentarla in una ricetta dolce?”. E così, dopo un bel po’ di studio sulle proporzioni degli ingredienti, aggiungi qua, togli là, sono nati i miei “Pannochielli”!

Ingredienti per una quarantina di Pannocchielli:

  • 250 gr di farina di mais
  • 200 gr di farina ‘1’
  • 50 gr di farina di nocciole (facoltativa, nel caso aggiungere 50 gr in più di farina 1)
  • 120 gr di zucchero di canna
  • 80 gr di burro a temperatura ambiente
  • 2 uova
  • bacca di vaniglia
  • un pizzico di sale

Setacciate e mescolate bene gli ingredienti secchi, compresi i semi della bacca di vaniglia (basta la punta di un cucchiaino), aggiungete le uova, e poi il burro a piccoli pezzi. Impastando con le mani fate incorporare bene tutto il burro. L’impasto risulterà un po’ molliccio, quindi vi consiglio di farlo riposare 30 minuti in frigorifero.

Nel frattempo scaldate il forno a 160°. Trascorsi i 30 minuti, stendete l’impasto ad uno spessore di circa 5 mm, e con un coltello tagliate dei rombi, non importa che siano regolari… sono biscotti dalla grana rustica ed è bello che anche la forma lo sia! Disponete su una teglia coperta di carta forno, e infornate.

Dopo circa 15 minuti i vostri biscotti dovrebbero essere pronti, attenzione perché si tratta di una sorta di pasta frolla, e in quanto tale dovrà uscire dal forno ancora morbida!

Eccoli qua! Sono perfetti col the, inzuppati nel latte, o anche mangiati da soli, magari accompagnati da un velo di marmellata o da una goccia di miele! Anzi,provate a farli e poi contattatemi per dirmi qual è il vostro modo preferito di gustarli 🙂 e magari mandatemi una bella foto, così potrò pubblicarla sulla mia pagina Facebook !

biscotti-mais-nocciola

Inserisci una didascalia