Mousse di marroni | Una delizia autunnale!

Non so se si è capito, ma con l’arrivo dell’autunno ho gettato dalla finestra i buoni propositi e iniziato a metter giù ricette ipercaloriche :p

Mi è stato chiesto qualche giorno fa di organizzare un pranzo autunnale, e quando sono arrivata a pianificare il dessert ho pensato che niente può essere più autunnale dei marroni (che io adoro)!

La preparazione di questa mousse è semplicissima (e con le giuste attrezzature, anche piuttosto veloce)

Ingredienti per una decina di bicchierini:

  • 500 gr di marroni (o castagne)
  • 500 ml di latte intero
  • 250 ml di panna da montare
  • zucchero (se necessario, q.b)
  • una bacca di vaniglia
  • rum (facoltativo)

Per la decorazione:

  • cacao amaro in polvere
  • 100 gr di cioccolato fondente

Lessate i marroni interi (io per far prima utilizzo la pentola a pressione, bastano 15 minuti dal momento in cui inizia a fischiare), e sbucciateli.

Mettete i marroni sbucciati in una pentola con il latte e la bacca di vaniglia, portate ad ebollizione, abbassate la fiamma al minimo e fate bollire per 20 minuti, o comunque fino a che il latte non si sarà ritirato abbastanza.

Togliete la bacca di vaniglia, mettete tutto in un frullatore (oppure utilizzate direttamente in pentola il frullatore a immersione), e tritate fino a che il composto non avrà la consistenza di una bella crema soda. Assaggiate, e se necessario aggiungete un po’ di zucchero. Se siete fortunati e i marroni sono sufficientemente dolci non servirà! In ogni caso siate parsimoniosi perchè è importante che il sapore della castagna sia predominante, lo zucchero tende a coprirlo! Se vi piace, potete aggiungere un po’ di rum che, come si dice, coi marroni è la morte sua. Lasciate freddare la crema (è importantissimo, se la unite alla panna quando è ancora tiepida, la panna impazzisceee)

Nel frattempo montate la panna (senza zucchero), attendete che la crema sia completamente fredda e poi unitela alla panna, mescolando dal basso verso l’alto per non farla smontare. Riponete la mousse in frigo per almeno un paio d’ore.

Per la decorazione, sciogliete il cioccolato a bagnomaria, stendete della carta forno su un vassoietto, e disegnate sulla carta con l’aiuto di una sac-a-poche o di una siringa in silicone. Mettete in frigorifero, basterà circa 1 ora perché si solidifichi nuovamente.

A questo punto prendete la mousse, versatela nei bicchierini (meglio se usando una sac-a-poche), spolverizzate col cacao e inserite la decorazione al cioccolato.

Credetemi, resterete sorpresi dalla delicatezza! Provate e fatemi sapere 🙂

IMG_20151113_143026

Annunci

Crostata al cioccolato di Stregappalla | La ricetta della felicità!

Avete presente quelle giornate uggiose, nelle quali proprio non riesci a carburare, e i muscoli del sorriso sono in sciopero? O quelle in cui il capo ti ha cazziato, la migliore amica è stata lasciata dal fidanzato e necessita di consolazione? Ecco, quelle sono le giornate giuste per creare questa goduria, che più che da me sembra stata creata dal demonio in persona.

QUESTA-TORTA-AVRA’-LA-VOSTRA-ANIMA

Non indugerò oltre, ecco gli ingredienti (per 8 persone)

Per la frolla al cacao:

  • 260 gr di farina
  • 40 gr di cacao amaro
  • 150 gr di burro (ciccione, ciccionissimo!)
  • 100 gr di zucchero
  • 3 tuorli
  • 1 pizzico di sale

Per la ganache:

  • 300 gr di cioccolato fondente
  • 300 ml di panna liquida da montare
  • 100 gr di burro leggermente salato

Per la frolla, personalmente metto tuuuutto nella ciotola, e pastrucchio con le manine fino a che non ottengo una bella palletta omogenea 🙂 (tecniche di alta pasticceria)

Una volta pronta mettete da parte una piccola quantità di pasta (per i biscotti decorativi) e stendete il rimanente ad uno spessore circa 8 mm, poi rovesciate sulla teglia (io utilizzo sempre pirofile in ceramica, quindi non ungo, ma se usate il metallo mettete un distaccante, o imburrate la teglia). Lasciate bordi piuttosto alti, fino al margine superiore della teglia, altrimenti non avrete sufficiente profondità per contenere la ganache (e credetemi, non sarebbe solo un peccato, sarebbe un gesto perseguibile penalmente)

Mettete in frigo per minimo 40 minuti. Nel frattempo stendete la frolla che avrete messo da parte, e ritagliate le forme che più desiderate. Infornate base della torta e biscottini in forno ben caldo a 180°.

N.B. Mettendo la frolla già integliata fredda di frigo, di norma non mi si presenta il problema dei bordi che scendono ecc, ma se volete essere sicuri che la base non si deformi, copritela con carta forno e rimpite fino ai bordi di un qualsiasi legume (io prediligo i ceci eheheh)

Dopo circa 25 minuti la base dovrebbe essere pronta, ma testate sempre con uno stecchino senza dimenticare che la frolla deve uscire dal forno morbida!

Mentre la base raffredda, passate alla ganache.

Versate la panna liquida in un pentolino, scaldatela e quando inizia a bollire abbassate il fuoco e aggiungete il cioccolato a pezzi. Per amalgamare aiutatevi con una frusta. Una volta ottenuta una crema liscia e omogenea, aggiungete il burro, e mescolate fino ad assorbimento. Mi raccomando, non eccedete con la dose di burro, altrimenti vi ritroverete gli ingredienti separati! Vi chiederete, come mai il burro salato? Perchè il sale esalta il sapore del cioccolato 🙂 Certo, dovete cercare un burro LEGGERMENTE salato, personalmente utilizzo il Lurpak (pubblicità non occulta, e oltretutto gratuita)

Lasciate raffreddare la ganache, poi versatela sulla base di frolla. Una volta che tutto si sarà freddato, mettete in frigo. La torta deve stare a rinfrescarsi almeno 4-5 ore, questo permetterà alla ganache di solidificarsi (vi assicuro che vi ricorderà moltissimo il ripieno di un cioccolatino moooolto famoso, poi mi direte voi quale)

Prima di servire, decorate con i biscottini 🙂

tadaaaaaaaaannnnn 😀

Se non la provate, non saprete mai definire il concetto di felicità 😀

 

p.s. se proprio volete esagerare, accompagnate con panna montata :p

crostata al cioccolato